migrazioni e cittadinanza

Contatta la persona responsabile del gruppo di lavoro, clicca qui.

Rispetto al momento della scrittura del programma, che trovate integralmente e come presentato cliccando sul bottone “integrale”, il quadro giuridico nazionale è profondamente mutato, in peggio. Non è stato quindi per esempio possibile trasformare tutte le accoglienze da CAS a SPRAR, come da punto centrale del programma accoglienza, perché lo strumento SPRAR è stato archiviato dalle Leggi Salvini

In questo quadro difficile, l’attività del gruppo si è concentrata su alcune delle azioni immaginate.

  • Nonostante le leggi Salvini, si è costruito a Padova uno SPRAR minori, ovvero un SIPROIMI.
  • In tema di accoglienza, è stato portato a termine un lungo percorso di consulenza giuridica e pressione politica, che ha portato al riconoscimento della residenza ad un titolare di permesso umanitario (uno dei quattro comuni in tutta Italia)
  •  Si è messo un campo un progetto di inserimento lavorativo utile a superare una delle strettoie della legge Salvini, che rendeva quasi impossibile la conversione da permesso umanitario a permesso per lavoro.
  • Si sono messe in campo molteplici iniziative di informazione e formazione, in particolare, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti, rivolte agli operatori della stampa locale

In questi mesi, il gruppo si sta dedicando al tema della Commissione degli Stranieri.

Per contattare la persona responsabile del gruppo di lavoro compila i campi qui sotto, verrai ricontattato al più presto.


Ho preso visione della Informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali. (richiesto)
Per leggere l'informativa sulla privacy clicca qui.