Categoria: News

Interrogazione di Loredana de Petris sull’Ospedale Sant’Antonio

Testo della Interrogazione sull’Ospedale S.Antonio della Senatrice De Petris, Atto n.4 – 02308, Pubblicato il 15 Ottobre 2019

 

Ai Ministri della salute, per gli affari regionali e le autonomie e dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Premesso che a quanto risulta all’interrogante:

con deliberazione n. 614 del 14 maggio 2019, pubblicata sul Bur della Regione Veneto n. 55 del 28 maggio 2019, la Giunta regionale del Veneto, in attuazione a quanto previsto dal Piano Socio Sanitario Regionale 2019-2023, definito con la legge regionale 28 dicembre 2018, n. 48, ha approvato le schede di dotazione delle strutture ospedaliere e delle strutture sanitarie di cure intermedie delle aziende Ulss, dell’Azienda ospedale-Università di Padova, dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, dell’Istituto oncologico Veneto – IRCCS, della società partecipata a capitale interamente pubblico “Ospedale Riabilitativo di Alta specializzazione” e degli erogatori ospedalieri privati accreditati, prevedendo il passaggio dell’ospedale S. Antonio dall’Azienda Ulss 6 all’Azienda Ospedale-Università di Padova, che dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2020;

pur restando la programmazione sanitaria una scelta volta a rispondere ad esigenze di razionalizzazione delle strutture e dei servizi ospedalieri, a giudizio dell’interrogante, non appaiono pienamente convincenti le motivazioni che giustificano il passaggio all’azienda ospedaliera – Università (AOPD) dell’Ospedale S. Antonio (OSA), unico presidio ospedaliero dell’ULSS6 -Euganea, da sempre punto di riferimento essenziale per percorsi di riabilitazione, prevenzione e rieducazione socio-sanitaria nell’ottica di continuità assistenziale coi servizi del territorio della città di Padova;
Leggi il resto “Interrogazione di Loredana de Petris sull’Ospedale Sant’Antonio”

In difesa dell’Assistenza Domiciliare Integrata.

Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) 

La Regione, con l’applicazione del DGR 1075/17, sta smantellando il modello organizzativo di Assistenza Domiciliare Integrata che essa stessa aveva implementato per rispondere con appropriatezza ed efficacia ai bisogni di salute delle persone  anziane, fragili o colpite da malattie croniche e spesso inguaribili.

La nuova organizzazione, già sperimentata con gravi disagi nell’alta e bassa Padovana,  prevede di:

  • appaltare il sevizio dei prelievi ematici a domicilio a cooperative esterne, con un inevitabile aumento dei costi ed un peggiore standard qualitativo.
  • togliere la pronta disponibilità notturna infermieristica, che garantisce continuità delle cure e riduzione degli accessi impropri al Pronto Soccorso
  • introdurre dei turni di lavoro per gli operatori infermieri, che di fatto impediscono di seguire con continuità il paziente e la famiglia. Questo comporterà inevitabilmente una diminuzione di risultati in termini di educazione sanitaria e il non rispetto dei ritmi di vita dei pazienti e delle loro famiglie.

E’ un passaggio disastroso, che rischia di portare a conseguenze molto pesanti per il benessere di tutta la comunita.

 

Padova 02: la riforestazione urbana

La riforestazione urbana è un’esigenza irrinunciabile in una città come Padova dove lo smog fa registrare picchi preoccupanti. Lo scorso la concentrazione degli inquinanti ha sforato i limiti consentiti un giorno su due e già nel mese di marzo è stato superato il limite annuale indicato dalla legge di giorni con presenza di polveri sottili superiori alla soglia di sicurezza. Non solo, il 2019 ha già fatto registrare numerosi record in negativo: secondo il rapporto “Mal’aria di città 2019” di Legambiente, Padova è al nono posto come sforamenti per quanto riguarda il PM10, con 48 superamenti dei limiti consentiti per legge. Nonostante negli ultimi anni si sia registrata una riduzione delle emissioni di buona parte degli inquinanti atmosferici, la qualità dell’aria del territorio padovano risulta ancora critica (fonte: Report qualità delll’aria 2018).

Per questo sono fondamentali tutte le iniziative in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico, come la mobilità sostenibile e le attività ambientali. Il progetto PadovaO2 rientra proprio fra queste e mira a portare diecimila nuovi alberi in città. Quest’ultimi, oltre a regalarci freschezza e benessere, una volta cresciuti cattureranno il PM10 prodotto da 1000 automobili in un anno.

Questa è un’operazione collaborativa. Il Comune ha messo le aree e parte delle risorse. I cittadini possono adottare un albero, contribuendo non solo alle spese di impianto, ma soprattutto a quelle di cura e manutenzione. Qua si può contribuire. 

 

Salutiamo Fulvio

Fulvio, disegno di Claudio Calia

Il 18 settembre 2019 è morto all’improvviso Fulvio Tagliaferri. Fra le molte cose che ha fatto nella sua vita, negli ultimi anni è stato molto attivo in Coalizione Civica, come coordinatore del gruppo Welfare Educativo, membro del Gruppo Territoriale Centro e del Coordinamento Politico e candidato alle elezioni comunali. Lo ricordiamo con questo bel ritratto che ne ha fatto Ivan Grozny Compasso su Padovaoggi, e con le parole con cui lo stesso Fulvio si era presentato alle ultime elezioni:

 

“…Ci siamo! Domenica 11 si vota! Bene! Fuori da ogni retorica, spiego meglio chi sono e perché votarmi. Sono un “giovane” di 43 anni che in una sua precedente incarnazione era meglio noto come “ZIO FULVIO” ed allietava le giornate dei giovani debosciati che al posto di studiare ascoltavano la radio. O magari la ascoltavano studiando, chissà. Dopo un esilio volontario dalla politica durato un 7 anni circa, il tempo pure di far venire al mondo un piccolo adorabile delinquente di nome Tito, in prossimità della caduta dell’innominabile ho cominciato a stalkerizzare pesantemente Roberto Marinello. Il resto è storia. Recente. Padova 2020, Coalizione Civica per Padova, Arturo Lorenzoni…

Perché darmi la tua preferenza? Perché, tra le altre cose, ho messo tutto l’impegno di cui sono capace nella stesura del programma riguardante le politiche educative. Perché credo che la Prima Infanzia debba essere gestita ed amministrata in modo sempre migliore, per venire incontro alle esigenze dei bambini, ma anche del personale educativo spesso bistrattato da contratti a tempo determinato e da continue minacce di possibili tagli ed esternalizzazioni del servizio. Tutto questo deve finire. Come deve finire l’odiosa pratica dell’anzianità di residenza in fase di iscrizione alle scuole comunali, messa in atto dalla giunta leghist-fascistoide uscente e ratificata dalla giunta leghist-fascistoide presente in regione. E come devono essere subito reinseriti a ruolo i mediatori culturali. Il paradosso più divertente è il fatto che io non abbia in alcun modo a che fare con il mondo della scuola, se non per il fatto che mio figlio ne sia utente. 

Come vedi, non ho paura di dire quello che penso. MAI. 

Se vuoi darmi la tua preferenza, farò di tutto per non deluderti. Odio deludere gli altri perché odio deludere me stesso. 

Ringrazio i ragazzi che hanno realizzato il mio video, alla fine del quale non chiedo di votarmi. Lo trovo implicito. Però te lo scrivo.

Vota Coalizione Civica per Padova. Scrivi Tagliaferri”

Festa di Coalizione Civica per Padova – 6/9 settembre 2019

Festa di Coalizione Civica per Padova

Insieme, dal pomeriggio alla notte, con dibattiti, musica, spettacoli.
Ci vediamo in piazza Gasparotto dal 6 al 9 settembre.
Gli ospiti principali: Cecilia Strada, Andrea Pennacchi, Balkan Bazar, Enric Barcena di Barcelona en Comù.
Per l’amministrazione, il Sindaco Sergio Giordani, il Vicesindaco Arturo Lorenzoni, e le Assessore Marta Nalin, Francesca Benciolini e Chiara Gallani.
E ci saranno ottimo cibo, bar, musica e dj set, libri ed altri stand, laboratori per bambini (sabato e domenica) e molte sorprese…
– INGRESSO LIBERO –
Vogliamo discutere assieme alla città di migrazioni (sabato 7 settembre), di clima (domenica 8 settembre), e soprattutto del nostro territorio, dai quartieri (sabato 7) alla città (domenica 8) alla regione (lunedì 9)

 

IL PROGRAMMA DELLA FESTA:

Venerdì’ 6 settembre
17-19 RETE CITTADINA CONTRO IL RAZZISMO E PER L’INCLUSIONE SOCIALE.
19-21 DJ-set
21-23 Concerto dei Balkan Bazar

Sabato 7 settembre
16-18 Quartieri in festa: i Gruppi Territoriali di Coalizione si raccontano
18-19 Patto di Vicinanza: il gruppo legalità propone …
nel pomeriggio: laboratori per bambini: letture e meccanica per bicicletta
19-21 Dibattito sull’immigrazione: Migrare è naturale. Con Cecilia Strada, Sara Akayesu Carucci, Mbarek Elasri, Immanuel Uche e Barbara Maculan. Modera: Ivan Grozny

Domenica 8 settembre
17-19Clima, agricoltura, plastica. Le proposte dei cittadini per andare oltre l’urgenza.” Con Roberto Marinello, Chiara Gallani, una rappresentante di Fridays for Future. Modera: Franco Zecchinato.
nel pomeriggio: laboratori per bambini: letture, giochi e disegni
19-21 DJ-set
21-23Parliamo di Padova“: incontro con Sergio Giordani, Arturo Lorenzoni, Marta Nalin, Chiara Gallani, Francesca Benciolini. Modera: Claudio Malfitano

Lunedì 9 settembre
19-20 Andrea Pennacchi
21-23 “Oltre le città”. Neomunicipalismo e civismo regionale. Incontro con Umberto Curi, filosofo, ed Eric Barcena (Barcelona en Comù). Modera Roberta Polese.
L’incontro sarà  preceduto da una breve introduzione sul percorso regionale proposto da Coalizione Civica con Il Veneto che Vogliamo

Una mozione per lo sviluppo della zona industriale

Durante la scorsa assemblea di Coalizione Civica, è stata discussa e votata una mozione molto importante che tratta del futuro e dello sviluppo della nostra zona industriale. 

La mozione invita i propri aderenti, Consiglieri comunali e Assessori ad operare affinché il Comune, avvalendosi del Consorzio Zip ed eventualmente della collaborazione di un soggetto terzo, avvii un’analisi dell’area della Zona Industriale di Padova finalizzata a individuare occupazione e destinazione d’uso degli immobili, funzioni e servizi per il potenziamento e la crescita del lavoro e delle imprese in un quadro in cui l’Ente Pubblico Consorzio ZIP venga rafforzato per la gestione e il governo della Zona Industriale più grande d’Italia, come previsto dalle Linee Strategiche di mandato 2017 – 2020 dell’Amministrazione comunale e come annunciato nel programma elettorale di Coalizione Civica per Padova.

A questo link trovate il testo completo della mozione, mentre a questo link trovate il video dell’assemblea con tutta la discussione che ha portato all’approvazione della mozione.

LA MOZIONE COMPLETA >> MOZIONE ZIP_9 maggio 2019

L’offerta culturale della città

“La politica delle grandi mostre dovrà trovare un nuovo slancio rifuggendo dalla banale importazione di mostre confezionate dall’esterno ma invece attingendo a quel grande patrimonio di risorse e competenze di cui Padova è ricca. Devono essere, a tutti gli effetti, un elemento della politica culturale urbana, non configurarsi come un meteorite precipitato per caso sulla città, ma piuttosto costituire tendenzialmente una delle forme più alte della narrazione dell’identità e del ruolo di Padova con il coinvolgimento del mondo della cultura padovana”.

Coalizione Civica per Padova condivide queste parole delle Linee strategiche di mandato 2017-2022 (p. 24) dell’attuale amministrazione e con esse l’obiettivo di accrescere l’attrattività dell’offerta culturale e artistica della città, anche in funzione della costruzione di Padova come “Città della Cultura”, “da coltivare pazientemente sul lungo periodo evitando l’illusione che la qualità corrisponda all’esposizione mediatica” (p. 17).

Proprio perché condivide queste parole, esprime le proprie perplessità sulla scelta di perseguire tale finalità affidandola a un impresario noto per l’organizzazione di mostre “di cassetta” e di qualità quantomeno controversa e discutibile.

Avremmo preferito invece percorrere la strada di esposizioni originali e innovative, che valorizzino artisti e autori meno scontati, conciliando la capacità di attrarre il grande pubblico con una autentica proposta culturale, come è avvenuto anche a Padova con i 100.000 visitatori della mostra su Bembo (seconda mostra più vista in Italia nel 2013) o a Ferrara con quella su Ariosto (quasi 150.00 visitatori nel 2017) e in tanti altri casi.

È solo valorizzando le proprie specificità in termini di patrimonio culturale e di competenze scientifiche e tecniche, e aprendosi a pratiche culturali e anche espositive originali e innovative, che Padova può ambire a un ruolo non ancillare nel panorama culturale del Paese e ai riconoscimenti che merita, come quello di patrimonio Unesco per “Urbs picta” e di candidata come Capitale italiana della Cultura.

In questo senso ci aspettiamo che le politiche culturali della città siano d’ora in avanti il frutto di un confronto anche con i soggetti competenti presenti e attivi nella nostra città e nella nostra università e di una condivisione con tutte le sensibilità presenti nell’amministrazione che la governa.

 

Elezioni consulte: i risultati

Nello scorso fine settimana si sono svolte le elezioni per i nostri rappresentanti nelle consulte di tutti i quartieri.
Giornate importanti, in cui i nostri Gruppi Territoriali hanno mostrato il loro radicamento nei quartieri.
Hanno votato in totale 474 persone, di cui 239 nuovi aderenti a Coalizione Civica.
Ad oggi i nostri iscritti sono 887, a dimostrazione di quanto il nostro movimento sia tutt’ora forte e radicato in città.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito i dati Consulta per Consulta.

CONSULTA 1
Centro – Portello 
totale votanti: 71

PREFERENZE:
Valerio Pozza 52
Paola Fontana 20
Francesca Contarello 18

CONSULTA 2
Arcella – San Bellino – San Carlo – Pontevigodarzere
totale votanti: 149

PREFERENZE:
Silvia Belotti  47
Giacomo Spaliviero 43
Antonio Pantano 24
Cadigia Hassan 24

CONSULTA 3a
Stanga – San Lazzaro – Mortise Torre – Ponte di Brenta
totale votanti: 18

PREFERENZE:
Girolamo Panozzo 16
Alessandra Menegazzo 10
Luisa Molino 7

CONSULTA 4A
Città Giardino – S. Osvaldo – S. Rita – Madonna Pellegrina – Santa Croce – San Paolo
totale votanti: 69

PREFERENZE:
Marco Gamba 28
Celeste Giacon 28
Maria Cunico 26

CONSULTA 4B
Voltabarozzo – Crocefisso – Salboro – Guizza
totale votanti: 58

PREFERENZE:
Dario Da Re 46
Martina Muratore 35
Antonella Zambon 16

CONSULTA 5A
Mandria – Armistizio – Voltabrusegana
totale votanti: 19

PREFERENZE:
Claudia Blasi 10
Agnese Solero 9
Alessandro De Zanche 2

CONSULTA 5B
Sacra Famiglia – Palestro – Porta Trento
totale votanti: 25

PREFERENZE:
Adela Karapici 17
Luca Gazzola 10
Sergio Lironi 8

CONSULTA 6A
Brusegana – Cave -Chiesanuova
totale votanti: 27

PREFERENZE:
Elvira Georgopolous 23
Giovanni Morando 16
Gabriele Benettazzo 8

CONSULTA 6B
Sant’Ignazio – Montà – Sacro Cuore – Altichiero – Ponterotto
totale votanti: 38

PREFERENZE:
Andrea Cesaro 16
Mirko Romanato 14
Paolo Planchestainer 5

Ottobre: mese delle Consulte.

#ottobre
Mese delle Consulte

 
Il prossimo 23 ottobre il Consiglio Comunale deciderà i componenti delle Consulte di Quartiere.
Coalizione Civica è l’unica forza politica che ha deciso di far indicare a tutti i propri attivisti i nomi dei cittadini che potranno offrire il loro servizio nelle Consulte di quartiere.
 
La prossima settimana i gruppi territoriali di Coalizione Civica, attraverso una consultazione degli iscritti, voteranno i candidati alla Consulte Territoriali. I più votati saranno nominati dal nostro gruppo Consiliare.
 
 
? CONSULTA 1
Centro – Portello
▪ Si vota
Venerdì 5 ottobre
ore 20.45 – 23
Sabato 6 ottobre
ore 9.30 -12.30
Presso Sede di Coalizione Civica per Padova
 
? CONSULTA 2
Arcella – San Bellino – San Carlo – Pontevigodarzere
Si vota
Sabato 6 ottobre
ore 9 – 14
Presso Galleria San Carlo
 
? CONSULTA 3A
Stanga – San Lazzaro – Mortise Torre – Ponte di Brenta
▪ Si vota
Venerdì 5 ottobre
ore 9 – 12 
Presso mercato la Corte
Sabato 6 ottobre
ore 9 – 12
Presso mercato Ponte di Brenta
 
? CONSULTA 3B
Forcellini – Terranegra – Camin – Granze
Si vota
Sabato 6 ottobre
ore 9 – 12.30
Presso Via Vigonovese, crocevia con via Corsica
 
? CONSULTA 4A
Città Giardino – S. Osvaldo – S. Rita – Madonna Pellegrina – Santa Croce – San Paolo
Si vota
Venerdì 5 ottobre
dalle ore 18
presso giardino abitazione via Cremonino 62
Sabato 6 ottobre
ore 9-12
Presso Via Facciolati fronte Poste
 
? CONSULTA 4B
Voltabarozzo – Crocefisso – Salboro – Guizza
▪ Si vota
Sabato 6 ottobre
ore 9-12
Presso Piazzale Cuoco
? CONSULTA 5A
Mandria – Armistizio – Voltabrusegana
▪ Si Vota
Venerdì 5 ottobre
ore 20.45 – 23
Presso Sala il Borgo
 
? CONSULTA 5B
Sacra Famiglia – Palestro – Porta Trento
▪ Si vota
Giovedì 4 ottobre
ore 20.45 – 23
Presso Sala ex Dazio
 
? CONSULTA 6A
Brusegana – Cave -Chiesanuova
▪ Si vota
Domenica 7 ottobre
dalle 15.30
Presso Casa Leonardo – Via dei Colli
 
? CONSULTA 6B
Sant’Ignazio – Montà – Sacro Cuore – Altichiero – Ponterotto
▪ Si vota
Venerdì 5 ottobre
20.45 – 23
Presso Sala comunale di via Astichello
 
 

Coalizione Civica in Festa :: 14-17 settembre

?COALIZIONE CIVICA IN FESTA? 14, 15, 16, 17 settembre ?

c/o Strada Facendo a Padova – Ristorante Etico – Cibo Arti e Incontri in via Chiesanuova, 131.

 
? Quattro giorni per ritrovarsi e stare assieme.
? Quattro giorni per discutere delle sfide da intraprendere in questo nuovo anno di amministrazione della città.
?Quattro giorni per interrogarsi sugli scenari futuri.
?Quattro giorni di dibattiti, gruppi di lavoro, libri, musica, mercatini e buon cibo.
 

???PROGRAMMA ???

? VENERDì 14 SETTEMBRE ?
 
❁ 19.00
apertura cucina
❁ 21.00
Gypsy.Thief in concerto
❁ 22.30
Falc dj
 
 
? SABATO 15 SETTEMBRE ?
 
❁ 19.00
apertura cucina
 
❁ 20.30
dibattito
AMMINISTRARE IN VENETO.
QUALI PROSPETTIVE?
interverranno i rappresentanti di molte realtà venete.
 
❁ 22.30
The Wild Scream
in concerto
 
 
? DOMENICA 16 SETTEMBRE ?
 
❁ dalle 16
I TEMI AL CENTRO
Sviluppiamo il dibattito futuro della città
 
La domenica pomeriggio sarà dedicata ai nostri Gruppi, che metteranno al centro della loro discussione alcuni temi importanti da sviluppare nel dibattito futuro della città:
Abbiamo organizzato quattro tavoli di lavoro, aperti a tutti:
 
► Beni Comuni: verso le Case di Quartiere
► Riqualificazione urbana: il futuro della Prandina, della Romagnoli e del PP1.
► Ambiente e territorio: Ri-Municipalizzazione acqua e rifiuti
► Mobilità sostenibile: la bicipolitana e il trasporto pubblico.
 
❁ dalle 16
Le storie raccontate da Elisa
animazione per bambini a cura di Elisa Breda
 
❁ 20.30
LETTURE SUL ’68
a cura di Antonio Irre
 
❁ 20.45
dibattito
L’ANNO CHE VERRÀ
Progettare Padova insieme
– Dialogo tra forze di maggioranza e il vicesindaco Arturo Lorenzoni –
 
❁ 22.30
Uellitza trio in concerto
musica jazz
 
 
? LUNEDì 17 SETTEMBRE ?
 
❁ 18.30
apertura cucina
 
❁ 20.30
dibattito
INCONTRI
Civismo e governo, città a confronto
dialogo tra il sindaco Sergio Giordani e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris
 
 
 
°°°per tutta la durata della Festa:
 
●●● corner libri
con:
Libreria Zabarella
Pangea Libreria
e la collaborazione di BILL. Biblioteca della Legalità, la Biblioteca itinerante per ragazzi per la promozione della legalità e della cittadinanza responsabile.
 
●●● Mercatino dell’usato
a cura del Gruppo Politiche di genere
 
●●● Mostra dell’Artigianato
 
●●● Corner desk Fabbrica Urbana
Magazine Padova Underground
presentazione del progetto App Street Art
a cura di Piero Giacon